Dico sul serio è stato lui (Gesù) a gettare le basi per la regola dei tre giorni.

— Barney Stinson

Chiara Corbella Petrillo: “Fidati, ne vale la pena!”

chiara

Il titolo di quest’articolo è un po’ quello che mi sento dire da Chiara ogni volta che la prego. Ormai sono passati due anni da quando è passata al Padre ed oggi la ricorderemo con una messa al Divino Amore, santuario mariano qui vicino Roma. Ma la cosa che più sorprende è che se andrete sul suo sito vedrete come oggi sia più viva che mai, di quante persone scrivono per ringraziarla, dicendo che la sentono vicina, che le ha aiutate da lassù, e sono certa che  saremo tantissimi a ricordarla ed a festeggiare! E siccome anch’io faccio parte di quelle persone che le sono immensamente grate, la voglio ringraziare con questo articolo =)

anniversario

Una nuova amica

Tanto è stato detto su di lei, ed il libro che gli amici hanno scritto è una testimonianza stupenda di questo incredibile cammino di santità (se non l’avete letto fatelo al più presto!). In questa ricorrenza quindi vorrei testimoniare quello che per me è stata la sua vicenda. Me lo ricordo come fosse ieri quel momento, il momento in cui conobbi la storia di Chiara. Era il 14 giugno 2012, Chiara era morta da un giorno, ma su fb già iniziava a girare la straordinaria testimonianza di lei ed Enrico. Scorrevo distrattamente le notizie che mi comparivano sulla bacheca e tra queste c’era anche quella su di lei. Era ai miei occhi uno dei tanti post con testimonianza che mi capitava di vedere, per cui andai avanti dicendomi “lo leggerò in un altro momento”; ma poi sentii come se non dovessi rimandare “maddai leggilo ora è bello sicuramente, tanto che altro hai da fare?”. Quindi tornai indietro ed aprii il link. Era lo stato del profilo di Gigi de Palo, un loro amico, e raccontava così questa avventura di santità:

 

gigidepalo

 

E’ stato come un colpo al cuore, mi è entrata subito dentro, e subito ho raccontato a chi conoscevo della sua storia. E la notizia si espandeva  a goccia d’olio, e Chiara è entrata presto nel cuore di tantissimi di noi. A volte mi sembra di conoscerla di persona, di essere come sua amica anche se non l’ho mai incontrata. Ma credo sia comprensibile, perché sono sicura che la prima cosa che ha fatto dopo esser finalmente giunta al Padre e riabbracciato i suoi figli, è stata iniziare a pregare per tutti noi.

Grazie Chiara!

chiara-corbella

Ti ringrazio da quaggiù per aver amato così tanto Dio ed averlo seguito fino alla fine, per essersi fidata di Lui, per il matrimonio meraviglioso che hanno avuto lei ed Enrico (non si può non desiderare un matrimonio così, un’unione così profonda in Cristo tra due persone), la ringrazio perché lo so che prega incessantemente per noi, insieme alla Madonna che tanto amava, a cui lei ed Enrico si consacravano tutti i giorni. E poi la ringrazio per la gioia, per il buonumore, perché sentendo alcune sue testimonianze ridi per lo spirito di questa ragazza, provata dalla vita ma sempre allegra, come quando raccontava per esempio la proposta di matrimonio di Enrico e lei che tra sé e sé pensava “chi sa se se lo ricorda ancora domani mattina!”. Grazie al Signore per tutto questo, grazie a Chiara,  ad Enrico, Maria Grazia Letizia, Davide Giovanni, e al piccolo Francesco perché è ulteriore segno di un amore grandissimo ed è un bambino stupendo.“Non scoraggiarti mai figlio mio, Dio non toglie mai nulla, se toglie è solo per darti molto di più” e questo “Fidati, ne vale la pena!” scrive Chiara a Francesco prima di morire (la lettera per intero la trovate nel libro). Vi lascio con una delle canzoni del gruppo in cui suonavano Chiara ed Enrico, i “The House On The Rock”; questa è la canzone che Enrico ha scritto per il piccolo Davide Giovanni. Chiara Corbella Petrillo, prega per noi =)

P.s. qui il sito ufficiale per gli eventi e le testimonianze:
http://www.chiaracorbellapetrillo.it/

 

Commenti da facebook

Commenti

2 Commenti

  1. Simone

    “Vi lascio con una delle canzoni del gruppo in cui suonavano Chiara ed Enrico, i “The House On The Rock”; questa è la canzone che Enrico ha scritto per il piccolo Davide Giovanni.”

    …ma ‘ndo sta? xD dai che sono curioso!

    PS: Io ho avuto il Dono di seguire un corso fidanzati con loro, e di esser presente quel 16/06/12 a quella festa che è stata il giorno della nascita in cielo di Chiara

    Scrivi una risposta

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattro + 12 =

Tsukimi Robin

Author: Tsukimi Robin

Cultura cattolica: Ho sempre creduto in una realtà trascendente, ma il salto l'ho fatto quando a 16anni mi sono convertita realmente. Da un credere che era solo nel sovrannaturale, mi ritrovai a riconoscere Qualcuno che mi amava infinitamente, passai così dall'intuizione che c'era qualcosa oltre l'orizzonte materiale, ad Incontrare, a fare esperienza di questo Dio che non è una nozione, ma una Persona che ama, ed è Amore. Amo profondamene C.S.Lewis ♥ (seppur fosse anglicano)  Cultura nerd: Probabilmente fui prima nerd che cattolica! L'incontro con la nerdosità avvenne ad 8anni, quando mi comprai il primo fumetto di Sailor Moon (ma già adoravo Indiana Jones e Guerre Stellari). Da lì nacque il mio amore per i manga ed il Giappone, per i cosplay, e per i vestitini fashion delle giapponesi (ok questo è più da squinzia che da nerd XD). I miei fumetti preferiti sono -non in ordine- : Ayashi no Ceres, Slam Dunk, Neon Genesis Evangelion, Dragon Ball, Death Note, Marmalade Boy, Sailor Moon, Ray Earth, Card Captor Sakura, Mademoiselle Anne, Ransie la strega...ok forse di preferiti ce ne sono troppi..coff coff XD Un'ultima cosa: I ♥ ♥ the Doctor *__*

Share This Post On
Share This