L’amore uccide ciò che siamo perché si possa essere ciò che non eravamo.

— Sant’Agostino

Domenica delle palme… sempre la stessa storia?

Perché Cristo è stato crocifisso?

Domenica delle Palme

Che lo si voglia o no, ogni anno è sempre la stessa storia, e ripenso a cosa avviene nella mia parrocchia di appartenenza ogni Domenica delle palme.

La Domenica delle palme è sempre il giorno più popolato dalle persone, per certi versi anche più della Pasqua. Vedi addirittura gente che mai avresti potuto pensare di incontrare in chiesa! XD
Come è possibile? Forse perché a Pasqua non c’è la corsa al ramoscello di ulivo e alla palma da far benedire, piccole cose che ci fanno sentire “in regola” con il resto del mondo.

Ma, se ci chiedessimo che cos’è questa “Domenica delle palme”, cosa risponderemmo? Io credo che si possa riassumere in un’unica frase: E’ il giorno in cui dovremmo spalancare i nostri occhi del cuore (ogni riferimento alla Serie TV “Boris” è del tutto casuale n.d.r.).

Ci troviamo davanti l’umanità nei confronti del figlio di Dio, prima acclamato e poi condannato. Certo, si potrebbero dire tante cose su questo brano, ma vorrei puntare alla consapevolezza della crocifissione di Cristo con una sola domanda: Perché Cristo è stato crocifisso?

Dio infatti ha tanto amato il mondo da mandare il Figlio unigenito perchè chiunque creda in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna ~ Giovanni 3, 16

La morte di Gesù ha sconvolto l’umanità e tutt’ora questo mistero d’amore rimane forte e, per certi versi, si resta senza parole. Per non parlare del che fatto che ogni volta che vedo il film “The Passion of the Christ“, è scontato che o piango, o rimango shoccato.

Gesù non muore per una massa di persone e basta, muore per ogni singola persona. Ama personalmente! E di fronte a questo amore mi torna sempre in mente questa domanda:
Tutto questo per me?

Desidero semplicemente condividere questo magnifico corto realizzato dai ragazzi di Outside da Box, che ci aiuta ad entrare nel mistero di questo dolore immenso ma, al tempo stesso, in questo sconfinato Amore di Cristo sulla croce.

Sinossi del corto

Due ragazzi, annoiati dalla lunga lettura della Passione, iniziano a scherzare e distrarsi l’un l’altro. Non sorprende che la loro madre non è divertita dal loro comportamento. Fanno addirittura una scommessa tra loro: chi riesce a gridare “Crocifiggilo!” più forte, guadagnerà un dollaro. Una volta fatto, il più giovane vive un esperienza inaspettata…

Buona visione, e profonda riflessione

Commenti da facebook

Commenti

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

11 + 17 =

Giuseppe Boncoraglio

Author: Giuseppe Boncoraglio

Cultura cattolica:ho 28 anni, sono di Ragusa, e 5 anni fa Cristo mi ha salvato e rinnovato la vita. Dopo la cresima sono stato lontano dalla chiesa per molti anni, ho preso le mie scelte e ho preso la mia strada senza Dio. Diventai indifferente a Dio e contrario alla Chiesa. Il mio Dio era ben altro per me, ero un nerd sfegatato sopratutto di videogiochi,cartoni e fumetti, diventai molto materialista e spendevo tanto su esso, ma determinate scelte mi hanno anche portato ad odiare e non perdonare, spaccandomi interiormente. Per una serie di motivi me la presi anche con Dio e lo bestemmiavo, cercavo amore dove in realtà non c'e n'era, divenni anche schiavo forte della pornografia,che lentamente mi ha distrutto interiormente insieme a tutti i peccati che avevo commesso. Ma 5 anni fa, il Signore mi richiamo dolcemente a se in un periodo in cui cominciai a stare male fisicamente, con attacchi di panico, fobie varie e tanto altro. Mi ritrovai a un ritiro di 3 giorni in cui sperimentai l'abbraccio del Padre misericordioso che attende il figliol prodigo a casa. E da quel giorno ho scelto Cristo e di seguirlo per sempre, per ringraziarlo e ripagare in qualche modo, con quel poco che ho, a quell'amore immenso che mi ha donato

Share This Post On
Share This