Ma io non ne voglio di comodità. Io voglio Dio, voglio la poesia, voglio il pericolo reale, voglio la libertà, voglio la bontà. Voglio il peccato.

— Il selvaggio (Huxley)
L’eterna estate di Ano Hana: il segreto della narrativa giapponese
Set20

L’eterna estate di Ano Hana: il segreto della narrativa giapponese

Perché la narrativa giapponese è più profonda di quella occidentale? Ce lo mostra “Ano Hana”

Leggi tutto